In evidenza

FG logo 05-2 bluscuroFONDAZIONE GIUSTIZIA DI REGGIO EMILIA

Cari Amici,

la Fondazione Giustizia di Reggio Emilia è iscritta all’Elenco degli Enti potenziali destinatari del 5 x mille, in quanto taluni dei suoi scopi (art. 3 del suo statuto) integrano i requisiti richiesti dall’art. 10, comma 1 lett. a) D.Lgs. 460/97, richiamati per relationem dall’art. 1 comma 1, lett. a) del D.P.C.M. 23.4.10.

La necessità di poter contare, adesso e in futuro, su supporti e sovvenzioni esterne, anche attraverso la destinazione del 5 x mille, è divenuta imperativa, a partire dall’anno in corso, dovendo la Fondazione Giustizia di Reggio Emilia far fronte, con questi contributi e con quanto ricaverà dalle iniziative formative organizzate e in cantiere, a esborsi derivanti da impegni assunti nella prospettiva di conseguire un migliore funzionamento dei locali uffici giudiziari.

Per consentire il reperimento di risorse necessarie all’operatività della Fondazione, è stata inoltre deliberata (ed è in corso di formalizzazione) una modifica dell’art. 4 del suo statuto, che ha introdotto tra i sostenitori la categoria degli Amici della FondazioneGli Amici della Fondazione, che possono essere persone fisiche o giuridiche, pubbliche o private, e associazioni, anche straniere, sono coloro che, in vario modo, apportano sostegno materiale, di qualsivoglia valore, anche episodicamente o una tantum, o qualsiasi altra utilità alla Fondazione. Possono inserire nel proprio sito web o profilo social, per il tempo e nel modo stabiliti dal Consiglio d’Amministrazione della Fondazione Giustizia, il titolo di “Amico della Fondazione Giustizia di Reggio Emilia»).

Chiediamo quindi a tutti di esprimere vicinanza alla Fondazione Giustizia di Reggio Emilia, contribuendo fattivamente, attraverso la devoluzione del 5 x mille e l’erogazione di sovvenzioni, alla copertura del fabbisogno finanziario necessario per lo sviluppo di iniziative e interventi, coerenti agli scopi statutari, di interesse dei cittadini, delle imprese e delle libere professioni ordinistiche.

Con cordialità.

Il presidente

Avv. Giulio Terzi